Incentivi statali per finestre, cosa bisogna sapere

By in
226
Incentivi statali per finestre, cosa bisogna sapere

Quando si acquista una nuova casa o si affitta un appartamento, può essere necessario eseguire alcuni lavori di ristrutturazione, per migliorare il comfort e lo stile degli ambienti. Nell’ambito di una ristrutturazione completa o parziale uno dei lavori che si è soliti preventivare riguarda la sostituzione delle finestre, che con il tempo possono essersi rovinate o deteriorate. L’installazione di nuovi infissi ti consente di migliorare l’isolamento termico e acustico e allo stesso tempo di rinnovare lo stile della tua casa, per questo motivo è importante sostituirli quando non ti assicurano ottime prestazioni. Per l’installazione di nuovi serramenti sono previsti diversi incentivi statali per finestre, vediamo insieme quali sono.

 

Incentivi statali per finestre: l’ecobonus

Per migliorare l’efficienza energetica degli immobili, il Governo ha deciso di introdurre alcune agevolazioni fiscali per la sostituzione delle vecchie finestre con modelli di nuova generazione che consentono di ridurre i consumi energetici e migliorare il comfort abitativo. Uno dei più importanti incentivi fiscali previsti con la legge di stabilità è l’Ecobonus, che consente ai privati di ottenere una detrazione fiscale del 50% della spesa complessiva per la sostituzione delle finestre. L’Ecobonus è una misura introdotta diversi anni fa e che può essere d’aiuto per chi intende sostituire tutti gli infissi e le porte della casa e migliorare immediatamente l’efficienza energetica. Per ogni appartamento è prevista una detrazione pari al 50% per un limite massimo di spesa pari a 60.000 € e tale incentivo è stato introdotto anche per i condomini o per le case indipendenti. Per accedere a questa detrazione fiscale è necessario avere un diritto reale sull’unità immobiliare su cui si intende intervenire (proprietà, locazione, usufrutto, ecc.) e che si tratti di una sostituzione di vecchie finestre, quindi non è possibile accedervi se si sta costruendo un nuovo fabbricato. Tra gli altri requisiti che la legge prescrive riguardo l’Ecobonus per la sostituzione dei serramenti è che gli edifici siano già esistenti e accatastati e che le nuove finestre rispettino alcuni valori di trasmittanza indicate in apposite tabelle, così da garantire il risparmio energetico. Se stai ristrutturando il tuo appartamento e tra gli interventi hai preventivato la sostituzione delle finestre, invece di accedere all’Ecobonus puoi beneficiare del bonus ristrutturazione, introdotto per consentire ai cittadini di migliorare l’efficienza energetica e l’aspetto estetico delle abitazioni. Come per l’Ecobonus, anche l’agevolazione fiscale “bonus ristrutturazione” è previsto uno sconto pari al 50% sull’installazione di nuovi infissi, da scontare in dieci rate di uguale importo. Rispetto al bonus per il risparmio energetico, questo incentivo prevede una spesa complessiva pari a 96.000 € per unità immobiliare, sempre se tale intervento è eseguito nell’ambito di una ristrutturazione.

 

Superbonus 110%

Tra gli incentivi statali per le finestre vi è anche il Superbonus 110% che è stato introdotto negli ultimi anni e ha già riscosso enorme successo, visto che consente ai proprietari di immobili di eseguire interventi strutturali e su ogni tipo di edificio. Rispetto agli altri incentivi statali, per accedere al Superbonus 110% è necessario che oltre alla sostituzione delle finestre vi sia un intervento strutturale che migliori complessivamente l’efficienza energetica dell’unità immobiliare, come l’isolamento termico delle pareti, l’adeguamento sismico dell’immobile o l’installazione di impianti di riscaldamento o di climatizzazione che garantiscano il risparmio energetico. Il Superbonus 110% è quindi indicato per chi ha intenzione di migliorare la classe di efficienza energetica degli edifici e vuole ottenere un buon isolamento termico e acustico con l’installazione di nuove finestre. Come per le altre agevolazioni fiscali, anche per il Superbonus 110% si parla di sostituzione di vecchi infissi, quindi non è fruibile da chi sta realizzando un nuovo edificio, inoltre bisogna sempre essere in possesso di un diritto reale sull’unità immobiliare. La novità assoluta del Superbonus 110% sta nel fatto che il proprietario o affittuario non paga per gli interventi di riqualificazione energetica ma è l’impresa edile che si fa carico della spesa complessiva e in seguito può cedere il proprio credito maturato a una banca. In alternativa, l’Ecobonus può essere richiesto tramite credito d’imposta dal committente da detrarre in cinque anni, con rate di eguale importo. Per ottenere questi incentivi statali per le finestre è necessario essere in possesso dei requisiti predeterminati per legge e soprattutto inviare una richiesta all’Enea entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori, con allegata tutta la documentazione tecnica e le fatture delle spese sostenute.

 

Sostituzione infissi con Effebi

Sostituire le vecchie finestre con serramenti di ultima generazione è sicuramente un vantaggio, perché ti consente di schermare la tua casa dal rumore esterno e dal freddo intenso. Per la sostituzione e l’installazione di nuovi serramenti puoi contattare la ditta Effebi, che da anni si occupa della produzione e vendita di infissi a Milano e provincia. Per accedere agli incentivi statali per le finestre puoi rivolgerti direttamente all’azienda milanese, che ti fornirà assistenza per la stesura della richiesta e inoltrerà all’Enea la documentazione necessaria per ottenere i bonus. Per garantirti un ottimo isolamento termico e acustico e migliorare l’efficienza energetica della tua casa, Effebi propone diversi modelli di infissi, realizzati con materie prime di altissima qualità e personalizzabili nelle dimensioni, colori e finiture. Chi vuole delle finestre resistenti, pratiche e dallo stile elegante, può decidere di installare degli infissi in alluminio – legno a taglio termico (un vero e proprio concentrato di design e ottime prestazioni energetiche) prodotti da esperti artigiani presso la sede della società Effebi. Per garantire ai clienti l’accesso agli incentivi statali per la sostituzione dei vecchi infissi, tutti i serramenti sono provvisti di certificato di idoneità al risparmio energetico.
Per accedere al bonus ristrutturazione o alle altre agevolazioni fiscali tramite la ditta Effebi puoi sostituire le porte interne, installare degli avvolgibili o delle tende solari e migliorare così l’efficienza energetica della tua casa.

Se vuoi cambiare i tuoi vecchi infissi e scegliere di acquistare dei serramenti resistenti, funzionali e dal design unico visita il sito ufficiale di Effebi e richiedi subito un preventivo gratuito, potrai beneficiare degli incentivi statali e di tante altre interessanti offerte!

54321
(0 votes. Average 0 of 5)